Varallo – Res 2015

IMG_2682

“Una bellissima giornata di sport”, così, alla vigilia, il nostro insuperabile Carluccio Chiara definiva la giornata che stava per arrivare.

Una giornata particolare, per atleti e collaboratori del G.S.A., perché quella della gara sociale, così attesa e lungamente preparata, perché legati da ricordi, sogni, racconti, perché lo spirito di gruppo è, in fondo, il fulcro di questa squadra.

E, infatti, la promessa di Carluccio, organizzatore della giornata, trascinatore della squadra, anima degli allenamenti e delle giornate di svago, non è stata disattesa.

Ogni cosa è andata per il meglio. Una su tutte? 188 iscritti, il record delle 44 edizioni. Non sono pochi, per una gara così impegnativa e tecnica. Nessun problema o inconveniente ha turbato questa bellissima festa, dove lo sport l’ha fatta da padrone, ma anche la gioia di essere tutti insieme, al di là della squadra di appartenenza o dell’età. Lo ha dimostrato il gran numero di persone rimaste a pranzo a Casavei, dove i ragazzi del G.S.A. hanno dismesso i panni degli atleti per indossare quelli di camerieri e pasticceri. Gran successo ha infatti avuto la vendita di dolci confezionati dagli atleti e dalle loro famiglie.

E poi le novità di questa edizione, come la collaborazione con la libreria “Il colibrì” di Borgosesia, che ha esposto libri riguardanti la corsa; la presentazione delle auto Suzuki della Borgocar, con il nostro amico, atleta e sponsor Ignazio; e la presenza di un elicottero, a disposizione per giri turistici e per il trasporto da e per la Res. Unico neo, le nubi che non hanno permesso l’atterraggio presso il rifugio.

Ma vogliamo parlare dei risultati? La vittoria è andata al giovane Massimo Farcoz, dell’A.P.D. Pont-Saint-Martin, che, concludendo in 49′ 7″, ha preceduto Juan Sanchez (vincitore dell’edizione del 2013) ed Enzo Mersi (vincitore lo scorso anno). Per quanto riguarda la classifica femminile, è salita sul primo gradino del podio Annalisa Cappelletti, con un tempo di 1h5’6″, seguita da Viviana De Gasparis e Roberta Scocco. Sono stati numerosi gli atleti di casa a partecipare, ottenendo, tra l’altro dei buoni risultati. E’ doveroso, in questo caso, citarli tutti: Daniela Maestroni, Maria Giovanna Cerutti, Franca Defabiani, Claudia Cortinovi, Letizia Gabella, Marta Moretta, Monia Falanga, Luisa Lana, Roberta Giacometti, Claretta Miglio, Nadia Defabiani, Alan Piletta Massaro, Sergio Prolo, Paolo Madrigano, Marino Portigliotti, Michele Rossi, Cristiano Bertinotti, Otaldo Rossi, Silver Gusella, Marco Defabiani, Mario Rossi, Vincenzo Imbrosci, Vilmer Locatelli, Emanuele Fava D’Alberto, Orazio D’eredità, Giulio Salsa, Lorenzo Consoli, Lino Francione, Giovanni Di Pinto, Ignazio Ottina, Sergio DeAgostini, Manuel Stasia, Cesare Roberto e, citato per ultimo, ma primo per amore verso questa gara e per la squadra, Carluccio Chiara (vincitore, tra l’altro, di 5 edizioni).
I giovani delle categorie juniores e allievi hanno corso lungo il tratto dalla piazza di Varallo a Casavei, quello che da molti è considerato il più “tosto” della gara. Vittoria juniores per Francesco Nicola, del G.S. Ermenegildo Zegna, seguito da Matteo Mortarotti del G.S.A.; podio femminile tutto verde: prima Camilla Balzano, seconda Anna Camilla Ambrosini e terza Désirée Bellan. Tra gli allievi, primo al traguardo Luca Alciato dell’Atletica Trivero 2001 e secondo Mattia Bertoncini, del G.S.A. Valsesia, prima allieva Caterina Balzano, sempre del G.S.A.

Gara a parte per “i giovani”, su un percorso che si snodava tra i prati ed i boschi di Casavei. Partiamo dai più piccolini: gli esordienti. Primo Fedrico Rapa, secondo Luca Delgrosso, terzo e quarto Marco e Fabio Cattaneo. Nonostante una caduta, Licia Vaccari non si è scoraggiata ed ha vinto la sua categoria, seguita dalla sorellina Anita, entrambe con i colori del G.S.A.. Tra i ragazzi, primo Cristian Traglio e secondo Giacomo Baroli, entrambi del G.S.A. Valsesia, unica ragazza Simona Uccelli. Gara tutta interna al G.S.A. per la categoria Cadetti, vinta da Luca Delgrosso, seguito da Loris Marchitelli; vincitrice al femminile Virginia Mortarotti e secondo posto per Vanessa Alciati, conferme di quanto il vivaio del G.S.A. sia attivo ed in crescita, sia per numero che per risultati.

Un pensiero speciale va a due atleti del G.S.A., purtroppo scomparsi troppo presto, ma che sono sempre nei cuori e nella memoria di ogni componente della squadra: Giovanni Colombo e Mattia Raiteri, ricordati dalle rispettive famiglie con premi istituiti in loro memoria.

L’appuntamento è per l’anno prossimo, con la 45a edizione di questo grande classico della corsa in montagna.

Posted on: 2 giugno 2015, by : Gsa Valsesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *